Nebbia in Val Padana

duomo_milano_nebbia-1

Invece di far i soliti auguri di buone feste a tutti i miei followers, e in occasione del tempo che imperterrita nel mio profondo nord dove risiedo, pubblico uno stralcio di canzone famosa negli anni passati a tema con questo clima.

meteo-milano-previsioni-250116

Che cos’è questa nebbia in Val padana,
è un fenomeno dell’umidità,
se rimani intrappolato dentro
si incasina la mentalità…

Nebbia in Valpadana,
come una sottana,
sotto tanti affari,
calmi gli altri mari,
nebbia in Valpadana,
sposta la sottana,
un po’ di posto anche per me,
nebbia in Valpadana,
togli sta sottana
voglio far l’amor con te.

Uccelli che tossiscono,
piccioni che stramazzano,
i cani fan la cacca
ci vuole la paletta,
le lucciole passeggiano,
i viado si assomigliano,
le macchine si fermano,
gli autisti non esistono,
modelle che sculettano,
culetti che stilistano,
i sindaci che si spogliano,
i nobel non li vogliono.

Cochi P.- Renato P.

UN MILANESE A MILANO

 

Hai sentito cos’è successo?

Una cosa straordinaria.

L’ho saputa proprio adesso:

l’hanno trovato col naso per aria.

Era in piazza del duomo

Che non sapeva più cosa fare,

girava metro per metro,

ma non sapeva dove andare.

 

Hai sentito cos’è successo?

Una cosa eccezionale!

Non mi sembra vero anche adesso.

È arrivato il Telegiornale!

Son venuti i giornalisti,

per cercare di farlo parlare.

Gli hanno fatto l’intervista,

ma non c’è stato niente da fare.

 

Ma alla fine si può sapere cosa è successo, porco d’un cane?

Hanno trovato un milanese qui a Milano!

Ma và?

Hanno trovato un milanese qui a Milano. 

Lui cercava di parlare,

ma nessuno lo capiva.

Dopo un po’ l’hanno lasciato stare.

Si perché se no moriva.

Era tutto pieno di baresi,

piemontesi e siciliani….

E se nò erano genovesi,

calabresi o veneziani!

 

C’era fino un Zulù

e uno della Polinesia.

Dello Zambia erano in due;

C’era uno della rodesia.

C’era chi parlava il turco,

chi parlava l’australiano,

ma nessuno che parlasse

il dialetto di milano!

E per forza! Chi poteva sospettare , porco d’un cane,

di trovare un milanese qui a milano!

Eh già!

Di trovare un milanese qui a milano.

Idea 77.. Grande Vasco!… è la canzone che ci voleva!!

Non trovando parole per descrivere il mio stato d’animo, questa canzone di Vasco è forse quello che lo descrive meglio…. Come al solito… Vasco è Vasco… gli altri non sono un cazzo!
“Mentre intorno c’è la sera,
e vicino a te qualcuno
sta parlando di qualcosa….
Tu respiri la tua vita
coi polmoni che si riempiono
di Coca Cola…
E vorresti che la vita
stesse lì per un momento
ad aspettare
perché tu riprenda fiato
da poter ricominciare
magari a bestemmiare
(………………..magari a bestemmiare)
ma la gente “ti sta’ attorno”
“ti controlla”
devi stare “attento”
non ti puoi permettere certo
di volare via col vento
non avrebbe “senso”
la realtà ti preme addosso
ce l’hai sopra ce l’hai sotto
ce l’hai tutt’intorno
tu sei chiuso nel tuo guscio
ma la cosa non potrà durare
ancora molto
una nave s’avvicina
s’avvicina lentamente
senza fretta
è il futuro “che ti aspetta”
ti conviene uscire adesso!
adesso “basta”!!!! ”  
 
Vasco Rossi – Idea 77
 

Ed il tempo crea eroi..

Ed il tempo intanto crea eroi
mentre il sole brucia ancora per i cazzi suoi
e la terra grassa e ricca frutta gelosie
e la scuola insegna poesie.
Ci si gioca il tempo dentro i bar
e si prega un Dio digerendo i guai
tutto ciò è la vita amico e tu lottando vai
messaggero dei problemi tuoi.
Con le mani sporche di allegria
i bambini giocano coi sassi della via
ed i vecchi invecchiano davanti alla tivù
con la pipa ed uno scommettiamo in più.
Ed avanti ancora tra la nebbia e la follia
ed in tasca la democrazia
e alla gente povera rimanga l’onestà
a vantaggio di chi non ce l’ha
che comunque può comprarsela.

Ma restare pure calmi lì seduti al bar
con il vostro Dio, ed i vostri "piccoli guai"

No! non è successo niente la vostra casa è là
e nessuno ve la toccherà.